Titolo: Nomad Science CI workshop con Asaf Bachrach
Quando: 11.05.2018 - 13.05.2018
Dove: Cascina Martelli - reano
Categoria: Workshop
Evento Facebook:
Consiglia:

English below

“Non sai esattamente cosa è che non sai.”
Hans-Jörg Rheinberger

“Conosciamo solo ciò che addomestichiamo.”
La volpe nel Piccolo Principe

In questi 2 giorni assieme investigheremo in maniera diretta questi paradossi…
Come possiamo rendere nuovamente sconosciuto quello che crediamo di conoscere dei nostri corpi, dei nostri partner e della danza?
Cosa richiede essere aperti allo sconosciuto? Come mi preparo per lo sconosciuto?
E’ ancora possibile essere sorpresi se non si hanno aspettative?
Possiamo non avere aspettative?

Quasi contemporaneamente allo sviluppo della Contact Improviation da parte di Steve Paxton negli Stati Uniti, Gilles Deleuze e Felix Guattari stavano scrivendo “Mille Piani”. In quel libro coniarono il termine “Scienza Nomade”, riferendosi a un modo di fare scienza, di imparare e di essere, radicalmente differente dalla concezione usuale di scienza. Intesero una scienza con alla sua base “i flussi” (invece che la materia o la forma) e che sgorga dai problemi e dai misteri, piuttosto che dalle ipotesi e dalle teorie.

Per me stavano, inconsapevolmente, descrivendo l'essenza della Contact Improvisation.

Steve Paxton nel 1991 scriveva: “Lo stordimento e la nausea sono, credo, i segnali che abbiamo raggiunto la terra di mezzo fra il sistema conscio e quello riflessivo, rispetto a come controlliamo il nostro corpo. Soffermandoci intenzionalmente in questa terra di mezzo, diveniamo l’esperimento stesso”

Mi sento solo di aggiungere: un esperimento nomade.
——————————————————
12 ore di lezione e due jams serali

COSTO 110 euro (incluso vitto e alloggio) - richiesta caparra di 50 euro entro il 27 Aprile

ISCRIZIONI E INFO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ENGLISH

“One does not exactly know what one does not know”
Hans-Jörg Rheinberger
“We know only the things that we tame”
The fox in the Little Prince

In our two days together we will dive head on into these paradoxes….
How can we un-know what we think we know about our bodies, our partners and the dance. What does it take to (or how to I prepare myself) to be open to what I don’t know?
Can we still be surprised if we have no expectations? Can one have no expectations?
About the same time that Steve Paxton was developing CI in the US, Gilles Deleuze and Fellix Guattari were writing “A Thousand Plateaus”. In that book they coin the term ‘nomad science’ to reffer to a way of doing science/learning/being that is radically different from our usual conception of science. It is a science that takes flow as its base (rather than matter or form) and which starts with problems or puzzles rather than hypotheses and theories. For me, they were (unknowingly) describing the essence of Contact Improvisation. Steve Paxton wrote in 1991:
“ Diziness and nausea are, I think, signals that we have reached the borderland between these two aspects of physical control - conscious and reflexive. When we linger in the borderland on purpose, we become our own experiment.”[DIT] I simply add, a nomad experiment.
——————————————————
12 hours of class and 2 evening jams

PRICE 110 euro all inclusive (accommodation and food)
deposit 50 euro

REGISTRATION AND INFO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


BIO ASAF
Asaf has practiced contact improvisation for over 15 years, he studied at Tel Aviv, New York, Paris and Boston. Among his most influential teachers are Steve Paxton, Kirsty Simson, Lisa Nelson, Andrew Harwood and Dieter Heitkamp. Since 2000 he has taught in Europe (Paris, Amsterdam, Fribourg Festival, Ibiza Festival, Kiev Festival…), the United States (Boston, Earthdance, and IC 36) and Buenos Aires. Asaf is a founder of the Collective Contact in Paris. He currently lives in this city, where he conducts investigations in cognitive neuroscience of language and, more recently, of dance.

Sede


Contatto : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Luogo:Cascina Martelli
Via:case martelli 4
CAP:81057
Città:reano
Provincia:torino
Sito:
Facebook sede: -
Descrizione
Mappa

indietro